invecchiamento

Il 14 gennaio un incontro per parlare di invecchiamento attivo

Il 14 gennaio, a partire dalle ore 17.30, si terrà nella sede provinciale delle Acli di Cagliari – in viale Marconi 4 – un seminario sull’invecchiamento attivo a cura della psicologa Claudia Leone.

Cosa significa realmente diventare anziani? Un buon stile di vita, allenare la memoria, essere attivi socialmente, coltivare le proprie passioni, sono fattori che possono migliorare il naturale processo di invecchiamento? Sono queste alcune delle domande alle quali si cercherà di dare risposta nel corso del seminario previsto per il prossimo martedì 14 gennaio a partire dalle 17.30 nella sede Acli di viale Marconi 4 a Cagliari.

L’incontro, gratuito e realizzato nell’ambito delle attività del Punto Famiglia Acli, è organizzato a cura della psicologa Claudia Leone e vedrà la partecipazione di Nicoletta Serra, responsabile dello sportello d’ascolto Acli, che presenterà varie iniziative portate avanti tra cui gli incontri per genitori di figli vittime di bullismo e le attività in materia di alimentazione consapevole.

Al termine della serata verrà presentato il corso di potenziamento della memoria che sarà avviato nel 2020, rivolto a persone tra i 60 e i 75 anni e pensato per fornire gli strumenti per tenere allenata la mente, apprendere nuove strategie e tecniche di invecchiamento attivo, e per supportare l’utilizzo di tali strategie anche a livello metacognitivo, ossia modificando l’atteggiamento emotivo-motivazionale, rendendo il risultato più vincente e duraturo.

Il seminario è gratuito ma per partecipare è richiesta l’iscrizione. Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria al numero 07043039 o alla mail acliprovincialicagliari@gmail.com

 

 

23 dicembre 2019

 

 

 


Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà.
Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui