immagini in evidenza per sito web (3)

Wolof: imparare i rudimenti della lingua del Senegal

Le lezioni il lunedì nella sede di via Roma a Cagliari.

Un idioma antico e affascinante, molto più di un semplice mezzo di comunicazione non soltanto per i senegalesi, ma per tutti coloro che vengono dall’area centro-orientale del continente africano. Le Acli provinciali di Cagliari e Ipsia Sardegna organizzano un corso base di lingua wolof (la lingua ufficiale del Senegal) dedicato a tutti coloro che vogliono ampliare i propri orizzonti, hanno intenzione di fare un’esperienza di volontariato o di lavoro nella cooperazione internazionale allo sviluppo in tutti i paesi dell’area o lavorano nel modo della mediazione linguistica-culturale.

Il percorso formativo, della durata di 20 ore, si terrà il lunedì dalle 18 alle 20 nei locali della sede Acli di via Roma, 173 a Cagliari e verrà avviato dal 29 ottobre, al raggiungimento del numero minimo di iscritti. “L’obiettivo primario dell’iniziativa”- spiega Benedetta Iannelli – Presidente di IPSIA Sardegna “è avvicinare i partecipanti alla comunità Senegalese attraverso l’uso della lingua madre, in modo da agevolare il contatto con gli stranieri immigrati nel nostro Paese, ma anche acquisire delle competenze linguistiche che permettano, a coloro che sono interessati a fare esperienze di lavoro e volontariato in Senegal, di relazionarsi e instaurare rapporti empatici, in particolare nelle aree rurali e nei villaggi africani dell’area centro-orientale”.

Per maggiori informazioni sul programma e per le iscrizioni è necessario contattare la segreteria organizzativa al numero 07043039 o alla e-mail acliprovincialicagliari@gmail.com

 

12 ottobre 2018

Condividi

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

ti piace? condividi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Cliccando sul bottone "Accetta" acconsenti all'uso dei cookie e questo banner scomparirà.
Se vuoi saperne di più e sapere come disabilitare i cookie, clicca qui